Mahajanga C. del Fanciullo - Provincia Italiana Suore di San Giovanni Battista

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mahajanga C. del Fanciullo

Provincia Italiana > Case all'estero > Madagascar

Maison de l'Enfant "Alfonso M. Fusco"
P.B.309, Ambohimandamina
401 Mahajanga


Il 20 novembre 2009 è stata inaugurata a Mahajanga, Madagascar, la Casa del Fanciullo “Alfonso M. Fusco” che accoglierà bambini poveri e in difficoltà, in linea con quanto il Fondatore ha detto a noi Suore Battistine che nella Chiesa siamo chiamate a continuare la sua opera.
Al Signore un grazie di cuore per questa realizzazione che ci fa sentire sempre più in sintonia con quanto il Beato Alfonso M. Fusco, ha realizzato a fine ‘800 in Angri. E’ grande gioia per noi tutte poter continuare ad aiutare i bambini che hanno bisogno, istruirli ed educarli, avvicinarli al Signore perché possano lodarlo in eterno.
Il Signore ricompensi quanti, attraverso le loro offerte, hanno collaborato a questa  realizzazione. La loro generosità permetterà a tanti bambini di avere una casa sicura e una adeguata formazione umana, culturale e spirituale, tutto per “la gloria di Dio ed il bene delle anime” (Alfonso M. Fusco). I singoli mattoni insieme sono in grado di fare una casa, simbolo della nostra vita che se è vissuta nel dono di noi stessi agli altri diventa il grande albero sotto cui possono riposarsi gli uccelli del cielo.
Gesù nel Vangelo ci ha detto che anche un bicchiere d’acqua dato nel suo nome avrà la sua ricompensa. Certamente ogni opera di carità che si fa, viene registrata in Cielo nel libro della vita.

Mahajanga Aranta Scuola "Alfonso M. Fusco"

La Scuola Alfonso M. Fusco, si trova ad Aranta, un villaggio della periferia di Mahajanga; è una zona molto povera abitata da pescatori, priva di luce, ospedali, chiese, negozi, ecc. La gente vive in situazione di miseria, in capanne piccolissime, molto spesso abusive. Regolarmente l’alta marea del Canale di Mozambico provoca inondazioni portando via anche “quel poco” che la gente ha.

Alcuni anni fa, la Provincia Italiana della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista ha costruito un capannone dove sono stati raccolti i primi bambini per insegnare loro a leggere ed a scrivere; i bambini mam mano sono aumentati e il centro è stato trasformato in una scuola materna ed elementare. Alcuni benefattori e un’associazione francese ci hanno aiutato a costruire altri capannoni da utilizzare come aule. Successivamente sono statecostruite la cucina, la biblioteca e il refettorio. E’ stata anche portata l’acqua nel villaggio grazie all’aiuto dei Laici Battistini e della Comunità di Roma, Istituto S. Giovanni Battista.

Le Suore operano animate dallo spirito del Fondatore. A scuola danno ai ragazzi accoglienza, cibo, vestiario, medicine, istruzione. Danno aiuto e sollievo alle mamme; visitano le famiglie e si prodigano per trovare medici e medicine per gli ammalati, impossibilitati a curarsi per mancanza di mezzi economici. I bambini che in questi ultimi anni hanno avuto la possibilità di superare gli esami di quinta elementare vengono aiutati ad inserirsi in altre scuole e mantenuti economicamente in quanto le scuole in Madagascar sono tutte a pagamento.

Ad Aranta non esiste alcuna struttura sociale e la situazione è molto grave soprattutto per i bambini che crescono a miriadi in un luogo in cui l’ignoranza è d’obbligo, la povertà è di norma e la dignità umana non ha volto. Oggi, come ai tempi della fondazione, possiamo dire con il nostro Fondatore “Com’è bello vedere quelle giovanette, sebbene povere di denaro, ricche però di spirito del Signore, perché fornite di quella carità che tutto soffre, tutto vince, che sola rende beato l’uomo sulla terra” (A. M. Fusco).

 
Torna ai contenuti | Torna al menu